Wildlife Watching in Wyoming

Tour fotografici disponibili da Jackson Hole per i Parchi di Yellowstone e Grand Teton con un fotografo professionista ed una guida esperta per tour di plurimi giorni, all inclusive, su fauna selvatica e natura, a bordo di un pulmino o – se in inverno – di una motoslitta. Entrambi i parchi offrono un ambiente per la fauna, ideale per perfezionare le capacità fotografiche. Safari  straordinario per veri a propri servizi fotografici in ogni stagione dell’anno.

Tutto l’anno la Wildlife Expeditions , una divisione delle Teton Science Schools del Wyoming, organizza dei safari a bordo di appositi veicoli con tetto apribile e finestrini scorrevoli, attraverso il Grand Teton e lo Yellowstone, i due parchi nazionali che si trovano nel nord-ovest dello stato. Spesso chi visita i due Parchi Nazionali non realizza che questi due tesori naturalistici sono solo una piccola frazione dei 6 milioni di ettari di foreste, montagne, prati e percorsi d’acqua che compongono il Greater Yellowstone Ecosystem (GYE). In nessun altro posto negli Stati Uniti, inclusa l’Alaska, un visitatore può osservare una tale diversità di “megafauna carismatica” – i mammiferi di grande taglia – così abbondante in questa regione, ogni anno.

Grazie all’accompagnamento e all’assistenza di biologi-guida, Wildlife Expeditions consente d’avvistare almeno cinque o più specie in una giornata d’escursione: alci, bighorn sheep, mule deer, pronghorn antelope e molteplici bisonti. Il menu di Wildlife Expeditions offre escursioni durante le quattro stagioni dell’anno, per piccoli gruppi da quattro fino ad otto persone, con il biologo. Ogni tour parte da Jackson, include i pasti, l’alloggio ed il trasporto locale; la durata varia da due a tre giorni. Gli alloggi cambiano, ognuno con il proprio stile individuale: dal rustico Western Hatchet Resort di Buffalo nella Buffalo Valley, fino al 49er Inn and Suite di Jackson. Tra i più bei tour il Wildlife Discovery Expeditions, che richiede solo una giornata d’escursione.

Sunset e Sunrise Expeditions, tramonti ed albe offrono l’occasione per altre gite con lo scopo di vedere gli animali nel momento più attivo delle giornata. Gli animali al mattino presto o verso sera mostrano alcuni dei loro comportamenti più interessanti. La spedizione è disponibile ogni giorno da Maggio ad Ottobre, e può eventualmente aggiungere una gita in barca sullo Snake River, ascoltando il canto degli uccelli, facendo una bella passeggiata e visitando anche un ranch storico, l’Historic Murie Ranch.

Al finire dell’estate il calendario di proposte autunnali si concentra sull’avvistamento del cervo, del lupo e dell’orso durante il periodo autunnale: Elk Bugling, Wolfes and Bears in Fall. Una zona di raduno di cervi, richiamati dal cibo prima del lungo e rigido inverno è la Lamar Valley. A parte l’avvistamento della fauna i colori autunnali incorniciano il geyser Old Faithful, il Grand Canyon dello Yellowstone e le terme di acqua calda sulfurea della Mammoth Hot Springs. E’ uno dei calendari più fitti dell’anno, con gite di due o tre giorni da metà settembre a metà ottobre.

10 Luoghi Top in Wyoming
Fondamentale per l’esperienza d’avvistamento della fauna selvatica, scegliere alcuni di questi luoghi, Parchi Nazionali, Riserve Naturalistiche catene montuose disposte in varie e diverse zone del Wyoming.

  1. Yellowstone National Park – Non c’è bisogno di tante parole: Yellowstone National Park è un vero paradiso per l’entusiasta di fauna selvatica allo stato brado. Già solo dalla strada si riescono ad avvistare molteplici animali: bisonti, cervi, ma inoltrandosi all’interno si hanno maggiori chance di incontrare orsi grizzly, orsi bruni, ali, lupi grigi, bighorn sheep, coyote, pronghorn, aquile calve e tante altre creature selvatiche. D’inverno – stagione decisamente meno affollata di visitatori – con snowshoeing, cross-country ski e tour guidati in motoslitta si hanno maggiori possibilità d’incontri con la fauna, durante belle e chiare giornate di sole invernali.
  2. Grand Teton National Park – Così come per il suo diretto vicino a nord, il Grand Teton National Park abbonda di leggendaria fauna selvatica. Il paesaggio così diversificato del parco offre un habitat ad una variegata serie di animali: orsi bruni, grizzly, alci, cervi, coyote, bisonti cervi mulo, lontre, aquile calve, galli cedroni, cigni trombettieri e via dicendo. Per un avvistamento invernale garantito di cervi, si visita il National Elk Refuge, appena a sud del parco, ove 7.500 cervi svernano ogni anno.
  3. Seedskadee National Wildlife Refuge – A nord della città di Green River, il Seedskadee National Wildlife Refuge confina con 56 km. di sponde fluviali con il medesimo nome, Green River. Invece nell’arida regione del sud ovest, il fiume offre una rigogliosa oasi per 220 specie di uccelli ed altra fauna. Guidate, camminate o andate in kayak all’interno della riserva con la possibilità d’avvistare aquile calve, cigni trombettieri, alci, cervi mulo, lepri, coyote, volpi ed altri animali.
  4. Big Horn Mountains – Due Scenic Byways offrono spettacolari vedute ed accesso all’abbondante fauna che popola le Big Horns. I 74 km della Cloud Peak Skyway Scenic Byway collegano le cittadine di Worland e Buffalo e passano attraverso Ten Sleep, mentre la Bighorn Scenic Byway di 93 km. si snoda da Shell verso est in direzione di Sheridan. Esplorate una delle due strade scenografiche e tenete ben aperti gli occhi per avvistare cervi, cervi mulo, cervi dalla coda bianca, coyote, orsi bruni, puma di montagna, tacchini selvatici, galli cedroni ed aquile.
  5. Medicine Bow National Forest – Alci, cervi, cervi mulo, castori, linci, coyote sono alcuni degli esemplari che trovano dimora nella Medicine Bow National Forest, che comprende la catena montuosa conosciuta con il nome di “Snowies.” Viaggiate attraverso alti passi di montagna, passando incantevoli laghi mentre cercate la fauna selvatica lungo la strada Snowy Range Scenic Byway, che compone una sezione della Highway 130 tra Laramie e Saratoga nella regione del sud-est del Wyoming.
  6. Pilot Butte Wild Horse Scenic Loop – I 38 km. della Pilot Butte Wild Horse Scenic Loop, collegano Green River e Rock Springs nella regione del sud-ovest ed é uno dei posti migliori degli USA per avvistare l’eccitante galoppo di una mandria di cavalli selvatici. La strada asfaltata conduce fino ad una zona nella quale si stimano pascolino 1.500 cavalli allo stato brado e pronghorn, cervi, lepri e molta avifauna.
  7. Casper Mountain – Casper Mountain sono popolari ai mountain biker ed agli hiker d’estate, a sciatori e patiti di motoslitta d’inverno, e si stagliano ad oltre 900 metri sopra la cittadina di Casper. Queste tentacolari montagne sono anche la mecca di chi ama la fauna selvatica. Esplorandone i sentieri pubblici, si possono avvistare cervi mulo, cervi, pronghorn, volpi, orsi bruni, aquile e dozzine di altri uccelli.
  8. Bear Lodge Mountains – Parte della Black Hills National Forest, le Bear Lodge Mountains nel nord est del Wyoming offrono un ottimale terreno sia all’uomo sia a diversi animali. La cittadina di Sundance è un buon campo per l’esplorazione dell’aspro paesaggio in cerca di capre di montagna, bighorn sheep, cervi, cervi mulo, marmotte, puma di montagna ed altri.
  9. The Red Desert – I deserti aridi non sono spesso riconosciuti per essere habitat di fauna selvatica, ma il Red Desert nel sud ovest del Wyoming é un’eccezione. I suoi oltre 2 milioni e mezzo di ettari di dune sabbiose e promontori, ospitano 350 specie di animali selvatici includendo la più grande mandria migratoria di pronghorn in nord America e la più grande mandria del raro cervo del deserto. Si possono eventualmente anche avvistare la specie a rischio del furetto dalla zampe nere, il coniglio Europeo, i cavalli selvatici, coyote e cani delle praterie ovvero prairie dogs.
  10. Wind River Mountains – La catena montuosa del Wind River Range comprende un paesaggio di grandi vette (35 delle quali superano i 3.900 metri d’altezza), lussureggianti vallate, oltre 1.00 laghi ed il selvaggio fiume Wind River, rendendo questo posto una cartolina di scenario perfetto per l’avvistamento della fauna. Camminate lungo uno dei numerosi sentieri e cercate alci, cervi, orsi bruni, grizzly, lupi e puma di montagna. Si può anche fare una visita al National Bighorn Sheep Interpretive Centera Dubois, che è dedicato all’educazione del pubblico sulla preservazione dell’habitat locale della bighorn sheep.

AVVISTAMENTO FAUNA

ELK – CERVO. Circa mezzo secolo fa, nel 1948-49, il West fu completamente isolato da un’incredibile nevicata invernale. Jackson Hole si trovò tagliata fuori dal mondo, ad eccezione del servizio telefonico – per almeno un mese. Niente posta, giornali, forniture essenziali, niente aerei che non potevano atterrare per la neve soffice che copriva la pista. Le estreme difficoltà furono mitigate dalla grande mandria di cervi al National Elk  Refuge e dal sovrintendente responsabile all’epoca.

La mandria veniva nutrita come oggi, usando dei carri di fieno trainati da cavalli. Il sovrintendente iniziò a mandare un gruppo di conducenti su un percorso singolo di circa 12 m. di larghezza e 500 m. circa di lunghezza. Scaricarono il carico di fieno ed i cervi accorsero a mangiare. Dopo un paio di giorni l’azione fu ripetuta, ma spostando il fieno in un’altra zona più distante. I fedeli animali seguivano per nutrirsi e così facendo, al loro passaggio appiattirono la neve creando una perfetta area livellata. Fu così che un aereo fu in grado di atterrare, trasportando la posta, le medicine e le forniture di base da Salt Lake City. Ecco perché gli abitanti di Jackson hanno quel particolare attaccamento ai cervi. Il maschio della specie può pesare fino a 450 chili, la femmina fino a 270 chili. Durante l’autunno, a Settembre ed agli inizi di Ottobre, i maschi si riuniscono e controllano il proprio gruppo di femmine, lottando l’uno contro l’altro con cornate. Appena giunge l’inverno si organizzano i luoghi in cui gli animali possono reperire il cibo, come ad esempio l’Elk Refuge a Jacskon, e si provvede a mantenere le bestie, almeno quelle più grandi che talvolta vengono chiamati Wapiti. In inverno le slitte partono dal National Museum of Wildlife Art giusto di fronte alla riserva e appena 4 chilometri fuori il centro di Jackson. L’escursione dura un’ora e si è nel mezzo del branco di cervi, che complessivamente conta circa 10.000 capi. 

ALCE – Un altro grande mammifero che spesso si incontra durante l’inverno ne Wyoming, è l’alce. L’alce Shiras, erroneamente chiamata cervo in Europa, ha un mantello scuro marrone-nero, un muso grande ed una gorgiera sotto la gola. Senza dubbio tra i vari animali selvatici l’alce è quello che se la cava al meglio nella neve. Il maschio solitario ha corna massicce, piatte che perde in inverno a Dicembre o Gennaio. Le femmine sono molto protettive dei cuccioli, ed è sempre meglio mantenere le distanze dall’animale poiché l’alce è decisamente poderoso. Se ne trovano perlopiù nel Wyoming occidentale.

BISONTE – Mandrie del mammifero simbolo del Wyoming – il bisonte – si trovano pascolare in grandi numeri. D’inverno se andate al Parco di Yellowstone lo vedrete introno alla pozze termali, oppure vicino ai sentieri vietati ai veicoli motorizzati. Si consiglia sempre molta precauzione con il bisonte. Una mandria di bisonti di proprietà statale  si trova a Thermopolis al Parco Statale di Hot Spring. In numero inferiore se ne vedono anche al Grand Teton National Park e talvolta anche nella valle tra Yellowstone e Cody. Molti sono i ranch che allevano i bisonti nel Wyoming, tutti visitabili durante la bella stagione, in autunno oppure in estate.

BIGHORN SHEEP – A Dubois esiste la possibilità di vedere da vicino la Bighorn Sheep, probabilmente l’animale più socievole tra la selvaggina del Wyoming. Le corna degli animali adulti sono massicce e curvate e possono raggiungere una lunghezza di 115 cm. La  più grande mandria allo stato brado negli Stati Uniti si trova sulla Whiskey Mountain, nei pressi di Dubois, sede del National Bighorn Sheep Interpretive Center. Una mostra espone esemplari di bighorn e ne spiega la pratica per la conservazione della specie. Il centro offre anche dei tour che conducono i partecipanti vicino agli animali. Una guida naturalista accompagna nel tour che dura dalle tre alle quattro ore, a seconda delle condizioni del tempo. I tour si svolgono da Novembre fino a Marzo.

COYOTE – Durante il vostro soggiorno invernale nel Wyoming è facile avvistare una delle creature più furbe della fauna selvaggia: il coyote. Li trovate particolarmente nell’area di Red Desert a sud-ovest dello Stato e nel bacino di Big Horn. Qui tendono essere più grigi di quelli che si trovano nelle aree desertiche. Mettono al mondo i cuccioli tra Gennaio e Marzo e la cucciolata varia da sei fino a 19 piccoli. D’inverno i visitatori possono vedere il coyote frugare sui cigli delle strade. Spesso però vengono confusi con i lupi. L’urlo del coyote può essere sentito di notte nelle aree selvagge di tutto il Wyoming.

LUPO GRIGIO – Il lupo grigio è stato reintrodotto al Parco Nazionale di Yellowstone ed in inverno il Great Plain Wildlife Institute organizza escursioni safari d’avvistamento dei lupi. I tour guidati offrono informazioni dettagliate: il Winter Wolf Discovery è a cura di biologi esperti nel rintracciare i lupi e nella vita del branco. I lupi possono battere territori che vanno dai 260 ai 1550 chilometri quadrati, e si spostano in branchi di sei fino a  dieci animali. Il colore può variare dal nero al bianco, con nuance tipiche di grigio e marrone.


SAFARI TOUR NATURALISTICI

Se si vuole provare il meglio dell’esperienza di Jackson Hole in inverno, c’è un safari naturalistico per tutti. JACKSON HOLE WILDLIFE SAFARIS  é un’organizzazione di guide esperte naturaliste e fotografi di fauna professionisti basata a Jackson. Ogni safari punta all’educazione, allo svago ed a collegare ogni partecipante con lo spettacolare ambiente naturale della Valle di Jackson. L’organizzazione si basa su principi di alta qualità, combinando la passione per la zona ed il desiderio di trasmetterla ad ogni viaggiatore, unitamente ad ogni informazione geologica, di storia naturale ed ecologia.

 

  • Un’escursione di 8 ore raggruppa chi desidera esplorare la vallata e scoprirne la fauna, partendo da Teton Village. BEST OF JACKSON HOLE inizia la giornata al mattino con una colazione, caffè, the e cioccolata calda prima di puntare verso il National Elk Refuge ed il Grand Teton National Park alla ricerca dell’abbondante fauna selvatica. Migliaia di cervi mulo, cervi, alci, pecore big horn e bisonti migrano nella vallata in cerca di cibo, unitamente a coyote, lupi, volpi, aquile, cigni ed occasionalmente anche qualche puma. Questo raduno invernale faunistico fa di una vacanza d’inverno a Jackson Hole un’opportunità favolosa per avvistare animali allo stato brado.  Dopo un’intensa mattinata con la fauna delle Rocciose, si visita il National Museum of Wildlife Art ove ci si può ispirare con una delle più belle collezioni d’arte faunistica esistenti al mondo: tele, acquarelli, schizzi e  sculture di famosi artisti americani sono esposte in un incredibile edificio che ben si mimetizza al paesaggio circostante. Il pranzo poi si svolge al Rising Sage Cafè, per continuare nel pomeriggio con una gita sulla slitta trainata dai cavalli, attraverso la famosa riserva invernale dei cervi – il National Elk Refuge – che conduce in mezzo ad una delle più grandi mandrie di cervi del Nord America.

 

  • Il SAFARI FOTOGRAFICO è un’altra allettante proposta, con l’accompagnamento di un professionista fotografo ed una guida, per un’esperienza orientata ad immagini da catturare durante un tour privato a Jackson Hole. La conoscenza delle tecniche fotografiche e dell’equipaggiamento necessario sono messe a disposizione dei partecipanti che avranno ampio tempo a disposizione per la fotografia in zone di estremo interesse. E’ un’abilità precisa nel trovare soggetti faunistici che si prestano ad essere fotografati in tutta sicurezza, oltre a storiche strutture e scenari naturali unici. Un tour è ideato su misura per principianti, basandosi sull’esperienza e sulle zone di interesse. Dura 3 o 4 giorni, impegna l’intera giornata dalle 6 alle 8 ore e parte o al mattino o al pomeriggio per la formula della mezza giornata. Per la formula della giornata intera la flessibilità è totale.

 

  • Per esperti fotografi la spedizione fotografica inizia con una sana colazione in una coffee house di Jacskon, per poi esplorare il National Elk Refuge, che ospita migliaia di cervi in inverno, centinaia di bisonti, pecore bighorn ed una varietà d’avifauna acquatica. Poi si punta a nord lungo il versante occidentale della riserva verso il Grand Teton National Park, che costeggiato a sud svela ampia fauna selvatica. Le soste per gli scatti sono molteplici. S’ammirano praterie con antilopi, la piccola cittadina di Kelly, e si hanno spettacolari vedute della catena montuosa. Tra le specie che frequentemente si incontrano: bisonti, cervi, alci, volpi, coyote, aquile calve, cigni e, se si ha fortuna, anche lupi. Tempo disponibile permettendo, si visita anche il Jackson Hole Visitor Center o il nuovo centro dedicato all’alce al Grand Teton National Park. I percorsi variano a discrezione della stagione, della percorribilità strade e della migrazione della fauna.  Questo tour per specialisti dispone di trasporto equipaggiato per la neve, una guida esperta locale, l’uso di binocoli, telescopi e guida stampata sulla zona da esplorare. S’aggiungono bevande calde nei bar, merende organiche ed un ricordo.

Durante l’inverno il Goosewing Ranch  diventa il partner ideale per Wildlife Expeditions. Il Ranch dispone di ottime guide, preparate anche nell’assistenza medica, e che sanno affrontare qualsivolglia imprevisto nella neve. Moto slitta e auto-slitta sono i mezzi migliori per esplorare i Parchi Nazionali ed il territorio selvaggio che li circonda, solcando la neve profonda, caratteristica di questi luoghi che offrono spettacolari scenari e l’avvistamento di grandi mammiferi. Tra le tante proposte per gite in motoslitta, la Jackson Hole Wildlife Expedition  unisce le forze delle guide del ranch a quelle di Wildlife Expedition per esplorare l’Ecosistema del Greater Yellowstone. Il tour è preceduto da quattro ore d’introduzione alla vita della fauna selvatica di Jackson Hole, e del comportamento degli animali. Si avvistano una varietà d’uccelli ed altre specie, sul veicolo adatto ai safari, e con binocoli d’alta qualità. Durante la giornata sono servite colazione, pranzo e bevande; trasferimenti dagli alloggi al mattino presto e rientro verso le 17.30. Si forniscono stivali, tuta termica, casco e le moto slitte. Dopo il pranzo tour in motoslitta, lungo un tracciato spalato nella Gros Ventre River Valley per avvistare cervi, bighorn sheep, coyote, bald eagle e lupi. La scelta delle escursioni invernali è ampia: dalla terme calde a Granite Hot Spring a sud di Jackson Hole, alla polvere di neve fresca in alta montagna per i fanatici di motoslitta off-trail, dall’escursione nella zona di Old Faithful al Grand Canyon di Yellowstone.

NATIONAL ELK REFUGE

Il National Elk Refuge a Jackson, Wyoming,  offre, preserva e gestisce l’habitat invernale  per l’importante mandria di cervi di Jackson, e per l’avifauna, nonché per altri animali. A bordo di una grande carro con slitta, trainato da cavalli, si effettua una gita che consente di entrare letteralmente dentro la mandria di cervi per avvistarli da vicino e fare foto. Qui si radunano a migliaia durante la stagione invernale.

Al National Elk Refuge quest’avventura é disponibile solo in inverno da metà Dicembre fino agli inizi d’Aprile. La stagione é pianificata fino alla fine di Marzo e/o prima settimana d’Aprile, condizioni meteo permettendo.

Ci si veste adeguatamente per la gita in slitta, con capi caldi, berretto di lana e guanti e calzature calde ed impermeabili. Sorprendentemente la temperatura può veramente presentarsi gelida a bordo della slitta, se comparata con altre medie in città. Venti gelidi spesso battono la vallata come talvolta anche tempeste di neve.

La gita a bordo del carro slitta si basa sul principio “chi primo arriva é servito”. Le prenotazioni sono disponibili a tutti, ma non sono richieste per piccoli gruppi, solo per gruppi numerosi. Il visitatore si deve presentare al Visitors’ Center e salire su un pulmino – shuttle bus – fino al punto dell’avvistamento. Esistono anche sistemazioni per diversamente abili.

La gita al National Elk Refuge parte 3-4 volte ogni ora, dalle 10 alle 16 ogni giorno, dal Jackson Hole and Greater Yellowstone Visitor Center a nord di Jackson, WY, sulla HWY 26/89/191. Gli orari del Visitor Center: 9-17. durante la stagione delle gite a bordo del carro slitta.

Le slitte partono ogni 20-30 minuti e sono disponibili ogni giorno duarnte l’inverno ad eccezione del natale. I pulmini partono dal Jackson Hole Greater Yellowstone Visitors Center ogni 20-30 minuti ed I bambini sotto I 5 anni hanno gratuità. Informazioni dettagliate al seguente LINK .