Wyoming

Il Wyoming è lo stato dei cowboy. Su questo non si può discutere, tanto che anche la targa delle auto mostra un cowboy in groppa ad un cavallo selvaggio. Il cavallo ha anche un nome, “Old Steamboat”: realmente esistito  e che non si lasciava facilmente domare. Non è neanche casuale che Cheyenne, la capitale dello stato, ospiti il rodeo più famoso e più grande del mondo, e che la cittadina di Cody prenda il nome dal mitico Buffalo Bill “Cody”, suo fondatore. Tutto in Wyoming ci trasporta verso la mitologia della prateria e dei cowboy. Ascoltando le liriche di Song of Wyoming cantata dal cowboy professionista di rodeo e cantante country Chris LeDoux, sembra cavalcare e rivivere lo stile di vita nostalgico e romantico di queste terre.

Il Wyoming  oggi è la coniugazione perfetta dell’Old West e del New West. Esistono sia cowboy sia indiani, orsi e natura ridondante, ma anche università ed internet. Serba il fascino di uno stato con la popolazione più bassa di tutti gli USA, ma al contempo il primato nella storia Americana per aver concesso il diritto di voto nel 1869 alle donne, molto prima che in Italia!

Viaggiando tra passi di montagna, canyon e vallate, si incontra la prateria costellata di tremuli pioppi gialli in una danza luccicante tra  i classici pini lodgepole verdi e scuri. Introspezione e contemplazione in questi infiniti spazi del West, ma anche la memoria di storie e leggende di grandi disagi durante la storia pionieristica. Scene di carovane e diligenze, di uomini e donne che hanno affrontato l’imperdonabile natura di questi territori, i primi intrepidi avventurieri che attraversarono a piedi, in barca, sui carri o a cavallo questa frontiera selvaggia. Oggi un viaggio nel sud del Wyoming consente di ripercorrere il sentiero aspro ed impervio dell’800: l’Oregon National Historic Trail. E’ come immergersi in tante storie: dai fuorilegge come The Sundance Kid, ladro di cavalli e di forzieri di banche, che ha percorso in lungo ed in largo il Wyoming, in fuga; personaggi che hanno frequentato i mitici saloon ed i quartieri a luci rosse delle cittadine di Cheyenne e Laramie ove ancora esiste il Buckhorn Saloon che mostra fori di pallottole nel suo storico specchio. Un’insaziabile irrequietezza violenta che ci affascina in questa sfaccettatura epica dell’amato Wild West Americano nel Wyoming !

Il Wyoming è anche terra di grandi opere della natura; porta il primato del primo e più grande Parco Nazionale del mondo, Yellowstone, il cui territorio – vasto quanto la Lombardia – per lo più si trova nello stato; così come del primo Monumento Nazionale, Devils Tower, così imponente e magnetico tanto da ispirare il film Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo, spettacolare monolite che i Nativi Indiani considerano sacro. Poi ancora: le seconde più vaste dune di sabbia mobili del mondo, le Killpecker Dunes a nord di Rock Springs: habitat di cervi e wapiti, grande risorsa naturale ed al contempo luogo cruciale ove l’uomo può anche perdersi. Le più grandi fonti termali minerali del mondo a Thermopolis; Old Faithful, certamente il più famoso geyser che si unisce a molteplici altri grandi e piccoli, con o senza nomi. Tutti nati dalle stesse rocce ed acqua, incantano per come diversamente giocano nel cielo blu. Come non rimanere semplicemente abbagliati dalle vedute delle montagne della catena dei Teton, che circondano la valle di Jacskon incontaminate coi picchi coperti di neve, che si riflettono nelle acque azzurre e pure dei laghi alpini.

Una delle più belle camminate di montagna nel sistema dei Parchi Nazionali d’America è proprio in Wyoming: il giro del Paintbrush Canyon/Cascade Canyon nel Grand Teton National Park consente di ammirare l’ Holly Lake ed il Lake Solitude e due incredibili valli glaciali con panoramiche spettacolari della catena del Teton e dei picchi circostanti portando a grandi altitudini e passi di montagna che non possono che lasciarci stupefatti. Così forse si spiega il nome Wyoming, dalla parola degli Indiani Delaware, “montagne e valli che si alternano”. Ci sono così tanti luoghi immersi nella natura da offrire svago di tutti i generi, per tutti. Sigillate la vostra esperienza nel Wyoming partecipando al powwow Eastern Shoshone Indian Days a Fort Washakie – Riserva Arapaho e Shoshone di Wind River – o con un soggiorno in uno dei numerosi ranch per assimilare l’autenticità di questo stato.

View the 2017 Wyoming Travelers Journal, or to learn more, visit: www.TravelWyoming.com

 

Contact:

Wyoming Office of Tourism
5611 High Plains Road
Cheyenne, WY 82007
www.TravelWyoming.com