La Real America – Italia http://realamerica.it La tua guida per scoprire l'ovest Americano Fri, 23 Jun 2017 16:44:30 +0000 en-US hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.7.5 http://www.rmimarketing.com/itnew2/wp-content/uploads/sites/26/2016/11/cropped-RealAmerica-04-1-32x32.png La Real America – Italia http://realamerica.it 32 32 77° Sturgis Motorcycle Rally, South Dakota http://realamerica.it/vie-accesso/ Fri, 23 Jun 2017 16:44:30 +0000 http://www.realamerica.it/?p=100 Nel 2017 ad inizi agosto, la Black Hills del South Dakota  celebrano il 77° raduno STURGIS MOTORCYCLE RALLY che prevede un’affluenza di oltre 600.000 partecipanti da tutto il mondo. Prenotare la moto ideale e l’alloggio ORA, è un MUST! Lo STURGIS MOTORCYCLE RALLY nel 2017 si svolge dal 4 al 13 agosto. La tradizione nasce nel […]

The post 77° Sturgis Motorcycle Rally, South Dakota appeared first on La Real America - Italia.

]]>
Sturgis AnnalisaNel 2017 ad inizi agosto, la Black Hills del South Dakota  celebrano il 77° raduno STURGIS MOTORCYCLE RALLY che prevede un’affluenza di oltre 600.000 partecipanti da tutto il mondo. Prenotare la moto ideale e l’alloggio ORA, è un MUST! Lo STURGIS MOTORCYCLE RALLY nel 2017 si svolge dal 4 al 13 agosto.

La tradizione nasce nel 1938 con il primo Black Hills Motor Classic: il primo weekend d’agosto.

Gli eventi regionali che coinvolgono tutte le comunità, Belle Fourche, Deadwood, Rapid City, di esplorazione, intrattenimento, tour in moto hanno sempre fatto parte del Rally, ne sono stata la forza sociale ed economica ed oggi sono l’attrattiva del viaggio in moto, fino al Parco Nazionale delle Badlands.

L’evento è unico ed è una vera e propria esperienza: le strade di Sturgis rimbombano di motori, le botteghe lungo la Main Street vendono di tutti: dalle patch con gli alligatori ai tatuaggi; la gente partecipa a tutte le iniziative con suoni ed immagini , soprattutto alla mostra dei custom bike. Si ascoltano concerti dal vivo di svariate band musicali e si tifa per i partecipanti alla storica gara di Jackpine Gypsies che diede inizio a questo leggendario Rally di fama mondiale.  

Molteplici gli itinerari in moto suggeriti nella regione: http://www.sturgismotorcyclerally.com/visitor-info/itineraries

L’Ufficio del Turismo del South Dakota dispone di una cartina specifica per i motociclisti, così come di guide speciali per la regione. Inoltre ogni informazione utile è disponibile nel sito RealAmerica.it in italiano.

 

The post 77° Sturgis Motorcycle Rally, South Dakota appeared first on La Real America - Italia.

]]>
I MOUNTAIN MAN RENDEZVOUS del Wyoming http://realamerica.it/mountain-man-rendezvous-del-wyoming/ Fri, 23 Jun 2017 14:44:20 +0000 http://realamerica.it/?p=38331 Prima ancora dei grandi miti dell’epopea del West, di Toro Seduto, di Cavallo Pazzo, del Settimo Cavalleggeri e di Calamity  Jane, i trapper o mountain man – leggendari cacciatori delle preziose pelli e pellicce destinate ad essere vendute nei mercati europei e delle metropoli americane della costa Est – percorrevano i sentieri della “frontiera”. I […]

The post I MOUNTAIN MAN RENDEZVOUS del Wyoming appeared first on La Real America - Italia.

]]>
Prima ancora dei grandi miti dell’epopea del West, di Toro Seduto, di Cavallo Pazzo, del Settimo Cavalleggeri e di Calamity  Jane, i trapper o mountain man – leggendari cacciatori delle preziose pelli e pellicce destinate ad essere vendute nei mercati europei e delle metropoli americane della costa Est – percorrevano i sentieri della “frontiera”. I Rendeszvous nacquero nell’ ‘800 dalla necessità per i cacciatori che battevano le piste del Nord-Ovest, di scambiare pellicce con tabacco, caffè, whiskey, polvere da sparo e munizioni con i Nativi Indiani. Il periodo d’oro di questi grandi raduni del West fu dal 1825 al 1840. Toussaint Charbonneu, Jim Bridger, John Colter e Hugh Glass si ammantarono di un alone leggendario ed attorno alle loro vite avventurose si creò il mito del  mountain-man. Jim Bridger, a cui è intitolato il forte del Wyoming dove si svolge uno degli annuali Rendezvous, è famoso per le sue storie avventurose, alcune veritiere altre palesemente fantastiche. Hugh Glass, invece, scampò miracolosamente ad una lotta mortale con un orso grizzly e le sue rocambolesche vicende sono narrate nel libro The Revenant e poi nel film di Alejandro González Iñárritu, con Leonardo di Caprio interprete. Il Wyoming fu il territorio dove si svolsero la stragrande maggioranza dei Rendezvous tra Mountain Man ed Indiani ed oggi, a più di un secolo e mezzo di distanza nei weekend di primavera e d’estate alcune località ripropongono l’atmosfera del West dei primi dell’ 800 con rievocazioni delle grandi fiere dei trapper dell’Old West. L’odore acre del fumo dei fuochi di campo si mescola con quello dei cavalli e delle pelli di camoscio invecchiate; il crepitio dei fucili interrompe il ritmo dei tamburi e le melodie di improvvisati cantastorie. Ogni anno donne, uomini e bambini con la passione per la storia si vestono di pelli, assicurano al terreno il loro tepee, accendono il fuoco da campo e si preparano a rivivere i Rendezvous dei loro antenati.  Parteciparvi ed assistere ad uno scorcio di storia della “frontiera” é un’esperienza di viaggio che si può realizzare in Wyoming:

  • 36° OLD WEST DAYS Una fiera trapper con tornei di lancio di coltelli e tomahawk, tiro con l’arco, danze e musica dal 26 al 29 Maggio 2017. Mountain Man Rendezvous: ogni giorno dalle 9.00 alle 17.00 con celebrazione completa con Traders Row, Candy Cannon, Bow & Arrow Competition, Hawk & Knife Competition, Atlatal Competition.
  • 1838 Mountain Man Rendezvous La rievocazione del più grande Rendezvous del 1838 si tiene nello stesso luogo dove furono allestite le fiere di quell’anno e del 1830: esibizione di fuoco con fucili ad avancarica, tornei di lancio di coltelli e tomahawk, attività per bambini, canti, balli e musica. Dal 28 Giugno al 2 Luglio 2017
  • Green River Rendezvous   Il Rendezvous di Green River fu uno dei più importanti della storia. Organizzata per la prima volta nel 1936, è la rievocazione che vanta la tradizione più antica. A Pinedale si trova anche il Museum of the Mountain Man. www.museumofthemountainman.com. 6-9 Luglio 2017
  • Sierra Muzzleloaders Mountain Man Rendezvous and Black Powder ShootGrand Encampment Museum, Saratoga. E’ la rievocazione più amata dagli appassionati di tiro con fucile ad avancarica. Prevede gare di tiro con tomahawk, esibizioni varie. 21-23 Luglio 2017
  • Fort Bridger Mountain Man Rendezvous Fort Bridger Museum Grounds. E’ il secondo evento più grande del Wyoming dopo il Cheyenne’s Frontier Days e raccoglie ogni anno circa 40.000 persone. La rievocazione si tiene durante il Labor Day Weekend, prevede una cucina da campo con le specialità culinarie degli uomini della “frontiera” di inzio 1800. Dall’ 1 al 4 Settembre 2017. Il Fort Bridger Historic Site, l’avamposto intitolato a Jim Bridger, oggi è adibito a museo.

The post I MOUNTAIN MAN RENDEZVOUS del Wyoming appeared first on La Real America - Italia.

]]>
In North Dakota si rivive l’Epoca della Frontiera http://realamerica.it/north-dakota-frontiera/ Mon, 22 May 2017 09:59:36 +0000 http://www.realamerica.it/?p=1487 Volete rivivere realmente un’esperienza come nell’Old West? Grazie al Fort Seward Wagon Train si può fare questo viaggio da veri pionieri, vestiti con abiti dell’epoca, vivendo senza le comodità d’oggi, camminando oppure cavalcando o viaggiando sui carri delle carovane ed anche imparando la storia vera dei luoghi che si attraversano. Si viaggia dal 18 al […]

The post In North Dakota si rivive l’Epoca della Frontiera appeared first on La Real America - Italia.

]]>

Volete rivivere realmente un’esperienza come nell’Old West? Grazie al Fort Seward Wagon Train si può fare questo viaggio da veri pionieri, vestiti con abiti dell’epoca, vivendo senza le comodità d’oggi, camminando oppure cavalcando o viaggiando sui carri delle carovane ed anche imparando la storia vera dei luoghi che si attraversano. Si viaggia dal 18 al 24 di Giugno 2017.

Punto di ritrovo: Fort Seward Military Post nella cittadina di Jamestown.

 

Sempre a Jamestown si trova un’altra attrattiva che riporta all’epoca della Frontiera:  FRONTIER VILLAGE , un villaggio che riproduce una comunità dell’vecchio West con edifici originali dei coloni e pionieri trasportati da vari luoghi del North Dakota e qui posizionati, mantenendo la propria autenticità: mobilia, accessori. Il villaggio offre uno spaccato della storia.

Si visitano la Kirkpatrick Gallery: un tempo studio estivo e mostra dell’artista James A. Kirkpatrick, donato dal’artista e da sua moglie alla Jamestown Arts Association. Louis L’Amour, capanno dello scrittore: incastonato alla fine del villaggio, questo spazio celebra il più famoso nativo di Jamestown, lo scrittore Western Luois L’Amour. Nel capanno c’è la collezione completa degli scritti dello scrittore.

Il Northern Pacific Depot originale che qui è stato posizionato e che funzionò fino al 1965.

Il villaggio dispone anche di numerosi negozi con oggetti artigianali e ricordi Made in North Dakota; al General Store si può effettuare un pranzo leggero o uno spuntino; nell’anfiteatro outdoor si svolgono intrattenimenti dal vivo. Inoltre si può usufruire di tour in diligenza e sui pony. Ogni sabato estivo dal Memorial Day al Labor Day si svolgono le tradizionali sparatorie per strada in stile Wild West.

 

The post In North Dakota si rivive l’Epoca della Frontiera appeared first on La Real America - Italia.

]]>
Best in USA 2017 by Lonely Planet: Flathead Valley in Montana http://realamerica.it/best-usa-2017-lonely-planet-flathead-valley-montana/ Thu, 23 Mar 2017 14:45:41 +0000 http://realamerica.it/?p=38333     Nella regione della RealAmerica ecco cosa proprio non potete perdervi nel 2017! Tra le destinazioni USA TOP 2017 Lonely Planet ha incluso anche la Flathead Valley nello stato del Montana, il Big Sky Country della Real America. La Flathead Valley è famosa per il più grande lago d’acqua naturale nell’ovest degli Stati Uniti. […]

The post Best in USA 2017 by Lonely Planet: Flathead Valley in Montana appeared first on La Real America - Italia.

]]>
 

 

Nella regione della RealAmerica ecco cosa proprio non potete perdervi nel 2017! Tra le destinazioni USA TOP 2017 Lonely Planet ha incluso anche la Flathead Valley nello stato del Montana, il Big Sky Country della Real America.

La Flathead Valley è famosa per il più grande lago d’acqua naturale nell’ovest degli Stati Uniti. Situata a meno di un’ora d’auto dal bellissimo Glacier National Park, è una delle meraviglie naturali del Montana. Nella parte sud si trova il territorio della Flathead Indian Reservation, una delle tante riserve indiane dello stato.  Pesca, gite in barca, golf sono alcune delle numerose attività possibili in questa zona ma anche un interessante tour dei vari birrifici artigianali di cui il Montana vanta una ricca produzione locale, che si concentra in oltre una ventina d’etichette.

 

” Grandi cieli, grandi montagne, grandi orsi. Questo pezzo di nord-ovest del Montana, appena ad est del Continental Divide e del maestoso Glacier National Park, incarna perfettamente la passione dell’Ovest per le grandi dimensioni. Tutto qui è così grande che per rendersene conto è meglio fare qualche confronto: anche la poco conosciuta “Bob” (Bob Marshall Wilderness area) è impressionante. Nel 2015 sono stati aggiunti 67.000 acri e oggi è una delle più grandi aree naturali degli Stati Uniti. I ghiacciai si stanno progressivamente riducendo – per alcuni spariranno entro il 2020 – ma le escursioni lungo i prati in fiore e i laghi contornati dai picchi nella natura incontaminata rimangono ancora un incredibile spettacolo. Qualunque sia la stagione, la città di Whitefish è una base fantastica da cui partire, rustica, e accogliente per tutti” (Fonte LonelyPlanet) – foto:  Flathead Valley, Montana © Danita Delimont/Getty Images

 

The post Best in USA 2017 by Lonely Planet: Flathead Valley in Montana appeared first on La Real America - Italia.

]]>
10 Luoghi Top in Wyoming http://realamerica.it/10-luoghi-top-wyoming/ Wed, 22 Feb 2017 17:23:22 +0000 http://www.rmimarketing.com/itnew2/?p=4221 Fondamentale per l’esperienza d’avvistamento della fauna selvatica, scegliere alcuni di questi luoghi, Parchi Nazionali, Riserve Naturalistiche catene montuose disposte in varie e diverse zone del Wyoming. Yellowstone National Park – Non c’è bisogno di tante parole: Yellowstone National Park è un vero paradiso per l’entusiasta di fauna selvatica allo stato brado. Già solo dalla strada si riescono […]

The post 10 Luoghi Top in Wyoming appeared first on La Real America - Italia.

]]>
Fondamentale per l’esperienza d’avvistamento della fauna selvatica, scegliere alcuni di questi luoghi, Parchi Nazionali, Riserve Naturalistiche catene montuose disposte in varie e diverse zone del Wyoming.

  1. Yellowstone National ParkNon c’è bisogno di tante parole: Yellowstone National Park è un vero paradiso per l’entusiasta di fauna selvatica allo stato brado. Già solo dalla strada si riescono ad avvistare molteplici animali: bisonti, cervi, ma inoltrandosi all’interno si hanno maggiori chance di incontrare orsi grizzly, orsi bruni, ali, lupi grigi, bighorn sheep, coyote, pronghorn, aquile calve e tante altre creature selvatiche. D’inverno – stagione decisamente meno affollata di visitatori – con snowshoeing, cross-country ski e tour guidati in motoslitta si hanno maggiori possibilità d’incontri con la fauna, durante belle e chiare giornate di sole invernali.
  2. Grand Teton National Park Così come per il suo diretto vicino a nord, il Grand Teton National Park abbonda di leggendaria fauna selvatica. Il paesaggio così diversificato del parco offre un habitat ad una variegata serie di animali: orsi bruni, grizzly, alci, cervi, coyote, bisonti cervi mulo, lontre, aquile calve, galli cedroni, cigni trombettieri e via dicendo. Per un avvistamento invernale garantito di cervi, si visita il National Elk Refuge, appena a sud del parco, ove 7.500 cervi svernano ogni anno.
  3. Seedskadee National Wildlife Refuge – A nord della città di Green River, il Seedskadee National Wildlife Refuge confina con 56 km. di sponde fluviali con il medesimo nome, Green River. Invece nell’arida regione del sud ovest, il fiume offre una rigogliosa oasi per 220 specie di uccelli ed altra fauna. Guidate, camminate o andate in kayak all’interno della riserva con la possibilità d’avvistare aquile calve, cigni trombettieri, alci, cervi mulo, lepri, coyote, volpi ed altri animali.
  4. Big Horn Mountains – Due Scenic Byways offrono spettacolari vedute ed accesso all’abbondante fauna che popola le Big Horns. I 74 km della Cloud Peak Skyway Scenic Byway collegano le cittadine di Worland e Buffalo e passano attraverso Ten Sleep, mentre la Bighorn Scenic Byway di 93 km. si snoda da Shell verso est in direzione di Sheridan. Esplorate una delle due strade scenografiche e tenete ben aperti gli occhi per avvistare cervi, cervi mulo, cervi dalla coda bianca, coyote, orsi bruni, puma di montagna, tacchini selvatici, galli cedroni ed aquile.
  5. Medicine Bow National Forest – Alci, cervi, cervi mulo, castori, linci, coyote sono alcuni degli esemplari che trovano dimora nella Medicine Bow National Forest, che comprende la catena montuosa conosciuta con il nome di “Snowies.” Viaggiate attraverso alti passi di montagna, passando incantevoli laghi mentre cercate la fauna selvatica lungo la strada Snowy Range Scenic Byway, che compone una sezione della Highway 130 tra Laramie e Saratoga nella regione del sud-est del Wyoming.
  6. Pilot Butte Wild Horse Scenic Loop – I 38 km. della Pilot Butte Wild Horse Scenic Loop, collegano Green River e Rock Springs nella regione del sud-ovest ed é uno dei posti migliori degli USA per avvistare l’eccitante galoppo di una mandria di cavalli selvatici. La strada asfaltata conduce fino ad una zona nella quale si stimano pascolino 1.500 cavalli allo stato brado e pronghorn, cervi, lepri e molta avifauna.
  7. Casper Mountain – Casper Mountain sono popolari ai mountain biker ed agli hiker d’estate, a sciatori e patiti di motoslitta d’inverno, e si stagliano ad oltre 900 metri sopra la cittadina di Casper. Queste tentacolari montagne sono anche la mecca di chi ama la fauna selvatica. Esplorandone i sentieri pubblici, si possono avvistare cervi mulo, cervi, pronghorn, volpi, orsi bruni, aquile e dozzine di altri uccelli.
  8. Bear Lodge Mountains – Parte della Black Hills National Forest, le Bear Lodge Mountains nel nord est del Wyoming offrono un ottimale terreno sia all’uomo sia a diversi animali. La cittadina di Sundance è un buon campo per l’esplorazione dell’aspro paesaggio in cerca di capre di montagna, bighorn sheep, cervi, cervi mulo, marmotte, puma di montagna ed altri.
  9. The Red Desert – I deserti aridi non sono spesso riconosciuti per essere habitat di fauna selvatica, ma il Red Desert nel sud ovest del Wyoming é un’eccezione. I suoi oltre 2 milioni e mezzo di ettari di dune sabbiose e promontori, ospitano 350 specie di animali selvatici includendo la più grande mandria migratoria di pronghorn in nord America e la più grande mandria del raro cervo del deserto. Si possono eventualmente anche avvistare la specie a rischio del furetto dalla zampe nere, il coniglio Europeo, i cavalli selvatici, coyote e cani delle praterie ovvero prairie dogs.
  10. Wind River Mountains – La catena montuosa del Wind River Range comprende un paesaggio di grandi vette (35 delle quali superano i 3.900 metri d’altezza), lussureggianti vallate, oltre 1.00 laghi ed il selvaggio fiume Wind River, rendendo questo posto una cartolina di scenario perfetto per l’avvistamento della fauna. Camminate lungo uno dei numerosi sentieri e cercate alci, cervi, orsi bruni, grizzly, lupi e puma di montagna. Si può anche fare una visita al National Bighorn Sheep Interpretive CenterDubois, che è dedicato all’educazione del pubblico sulla preservazione dell’habitat locale della bighorn sheep.

The post 10 Luoghi Top in Wyoming appeared first on La Real America - Italia.

]]>
Inverno outdoor in Montana e Wyoming http://realamerica.it/inverno-montana-wyoming/ Thu, 23 Oct 2014 16:43:11 +0000 http://www.realamerica.it/?p=98 C’è solo l’imbarazzo della scelta per chi ama fuggire dalla massa e ripararsi in grandi spazi ove il meglio é la solitudine assoluta dei luoghi speciali del Nord West USA, mentre si prova l’esperienza outdoor con le migliori condizioni di neve e terreno adatte ad ogni svago, per tutti. Le 16 località sciistiche del Montana […]

The post Inverno outdoor in Montana e Wyoming appeared first on La Real America - Italia.

]]>
Big Sky ResortC’è solo l’imbarazzo della scelta per chi ama fuggire dalla massa e ripararsi in grandi spazi ove il meglio é la solitudine assoluta dei luoghi speciali del Nord West USA, mentre si prova l’esperienza outdoor con le migliori condizioni di neve e terreno adatte ad ogni svago, per tutti. Le 16 località sciistiche del Montana nonché Jackson Hole – la palma nel Wyoming – sono la scelta giusta per chi ama le piste di sci di qualsivoglia difficoltà, con impianti e funivie mai affollati: miglia di percorsi ondulati e freschi, oppure scalate ripide fino sulle vette, oppure per correre a bordo di una slitta con cani o a cavallo di una motoslitta. Per sciatori d’ogni categoria ed età a Bridger Bowl, a 20 minuti dal centro di Bozeman/Montana è pacchia con una verticale di 790 m. nel comprensorio sciistico. Nel Wyoming a Jackson Hole con tre principali resort alpini: dal Grand Targhee, Snow King Resort e Jackson Hole Ski Resort, si parte con gli sci a piedi dall’albergo e si rientra per un bagno caldo termale a 40° all’aria aperta. Chi ama scalare le pareti ghiacciate scopre a sud di Bozeman, Montana lo Hylite Canyon: l’elite degli arrampicatori da tutto il mondo vi trova pareti di cristallo di cascate ghiacciate. Una mecca per gli esperti ma anche per chi voglia imparare. Nel Wyoming il luogo ideale è certamente Cody, un richiamo per tutti nella South Fork Valley in piena Shoshone National Forest. La scalata può durare anche solo 20 minuti fino ad 1 ora, e spesso si effettuano scalate quando non nevica: un’esperienza priva di disagi.
Per amanti di esplorazioni nella natura innevata il Glacier National Park nel nord del Montana non offre alloggi d’inverno, bensì magiche distese bianche silenziose per alcune ore di sci di fondo o ciaspole, guidate da un esperto ranger e la prerogativa di avvistare fauna selvatica lungo il percorso: cervi, castori e scoiattoli sono attivi anche d’inverno. La ricerca di impronte d’animali e la scoperta di piante non richiede molta esperienza per tracciati liberi mantenuti dal Glacier National Park Conservancy che offre tour in partenza dall’Apgar Visitor Center; le ciaspole si noleggiano in loco a poco prezzo.
Yellowstone dispone della più grande collezione di fenomeni geotermali esistenti al mondo. Ma l’unico modo per immergersi é nel Boiling River, a pochi passi dalla North Entrance, accanto a Gardiner. Si segue un sentiero attraverso il confine col Wyoming,fino al punto ove una fonte termale calda di 125°F tocca le fredde acque del Gardner River. L’acqua calda é naturale e spesso il posto é condiviso solo dalla fauna selvatica: lupi, cervi o bisonti possono transitarvi.
Immaginatevi scivolare veloci in un paese incantato e circondato da maestose montagne, trainati da huskie che percorrono sentieri nella neve. L’unico rumore è il richiamo ai cani e le lame della slitta: si diventa un tutt’uno con l’ambiente, l’energia e l’entusiasmo; il viaggio sulla neve a bordo di una slitta è incomparabile. La Gallatin Forest nel Montana propone splendidi circuiti con partenza da West Yellowstone. Il punto di partenza è dal Moonlight Basin Ranch a solo 1 miglio salla località alpina di Big Sky Mountain Village. Lungo il percorso s’ammira il paesaggio che rende speciale il Montana: Lone Mountain e Spanish Peaks, due vette delle Rocciose. Anche Jackson Hole la slitta è un’escursione classica con spettacolari vedute della catena delle Montagne Teton, attraversando il Grand Teton National Park su sentieri panoramici, avvistando la fauna selvatica. Esistono tour di mezza giornata o di 1 giornata intera, comprensivi di pasto e ciaspole. Si può anche effettuare un tragitto con pernottamento in yurta per una o molteplici notti, in una zona remota, pernottando in alloggi tradizionali nomadici ben riscaldati ed invitanti. Per la vera avventura selvaggia si va nella zona di Wind River, a ridosso dello Spartiacque Occidentale, partendo da Jackson. La topografia invita a viste ed avventure spettacolari: percorsi nelle foreste, pianure ghiacciate e vette innevate. L’alloggio per questa vera avventura è tipicamente di legno, un classico lodge nel bosco.

The post Inverno outdoor in Montana e Wyoming appeared first on La Real America - Italia.

]]>
Gastronomia http://realamerica.it/tavola-calda-ti-fara-sentire-americano/ Wed, 22 Oct 2014 17:19:05 +0000 http://www.realamerica.it/?p=94 Ci siamo stati sia a colazione sia a cena, le porzioni sono molto abbondanti, la cucina è americana, i prezzi ottimi considerando la zona centrale. A colazione da provare i pancakes, il menu ne propone diversi, ma sono in minoranza rispetto alle pietanze a basse di uova e bacon, non male il cappuccino. A cena […]

The post Gastronomia appeared first on La Real America - Italia.

]]>
erinnerungsstuckCi siamo stati sia a colazione sia a cena, le porzioni sono molto abbondanti, la cucina è americana, i prezzi ottimi considerando la zona centrale. A colazione da provare i pancakes, il menu ne propone diversi, ma sono in minoranza rispetto alle pietanze a basse di uova e bacon, non male il cappuccino. A cena l’immancabile burger e french fries, ma negli states è difficile evitarlo anche perchè ci siamo stati sia a colazione sia a cena, le porzioni sono molto abbondanti, la cucina è americana, i prezzi ottimi considerando la zona centrale. A colazione da provare i pancakes, il menu ne propone diversi, ma sono in minoranza rispetto alle pietanze a basse di uova e bacon, non male il cappuccino. A cena l’immancabile burger e french fries, ma negli states è difficile evitarlo

The post Gastronomia appeared first on La Real America - Italia.

]]>
Il Cinema http://realamerica.it/cinema/ Wed, 22 Oct 2014 17:16:49 +0000 http://www.realamerica.it/?p=92 Numerose località sono divenute famose per i film che vi sono stati girati. Per girare L’uomo che sussurrava ai cavalli, Robert Redford ha scelto il Montana. Kevin Costner ha scelto, per produrre Balla coi lupi, il South Dakota. Quando hanno bisogno di paesaggi a sfondi spettacolari per i loro film, molti registi scelgono il Teton […]

The post Il Cinema appeared first on La Real America - Italia.

]]>
Medora Musical città EVNumerose località sono divenute famose per i film che vi sono stati girati.

Per girare L’uomo che sussurrava ai cavalli, Robert Redford ha scelto il Montana. Kevin Costner ha scelto, per produrre Balla coi lupi, il South Dakota. Quando hanno bisogno di paesaggi a sfondi spettacolari per i loro film, molti registi scelgono il Teton nel Wyoming. Gli immensi territori disabitati o quasi di questa vasta regione attraggono i realizzatori di film di tutto il mondo.

Chi frequenta le sale cinematografiche riconoscerà immediatamente la Devils Tower (Wyoming) del film Incontri ravvicinati dei terzo tipo, le Teton Mountain che compaiono nel Cavaliere della Valle Solitaria, i fiumi del Montana per In mezzo scorre il fiume, il Monte Rushmore di Intrigo internazionale di Hitchock e molte altre location nella regione della Real America…

The post Il Cinema appeared first on La Real America - Italia.

]]>