Itinerario Paleontologico 16 gg

 

C’é un gran vantaggio nel poter ammirare così tanti dinosauri nella regione della Real America se comparati a quelli di “Jurassic Park.” I nostri dinosauri sono morti da oramai 65 milioni di anni. Molto prima che la paleontologia diventasse famosa, già diversi luoghi della nostra regione divennero noti in tutto il mondo per l’estrema ricchezza di fossili e scheletri di dinosauri. Nuove ed eccitanti scoperte sono realizzate ogni anno, includendo anche quella – per la prima volta – di uova di dinosauro nel Montana ed il primo Allosaurus tutto intero nel Wyoming. La regione è decisamente un vero e proprio “Jurassic Park” !

Un tour della nostra regione sulle tracce delle magnifiche creature di milioni e milioni d’anni fa, affascina adulti e bambini e ci fa vivere un’avventura che si perde nel tempo. Lasciatevi prendere dalla “dinomania” per questi animali estinti, intelligenti e scattanti. Partite con il romanzo di Michael Crichton e scoprite i dinosauri della Real America. Qui di seguito una tour di una quindicina di giorni con alcune tappe significative per ammirare fantastici ritrovamenti e visitare scavi, musei e collezioni tra le più belle negli USA.

 

1° e 2° Giorno – Arrivo a Denver, Colorado

Una delle più esaustive mostre di dinosauri degli Stati Uniti é al Denver Museum of Natural History . Si chiama “Prehistoric Journey,” un’esposizione da 7.7 milioni di $ offre al visitatore uno sguardo unico alla vita della preistoria, seguendo un percorso di porfido ed entrando in una  “enviroroama” ove si è immersi in un paesaggio che risale a 3,5 miliardi d’anni fa! Si viaggia nel tempo iniziando sotto antichi mari; la vita si diversifica muovendosi tra i millenni, circondati da pesci spaventosi e ninfee marina volteggianti. Presto ci si trova fuori dall’acqua e l’aria si riempie di enormi libellule. Millepiedi giganteschi camminano attorno a noi. Poi appare il dinosauro! Si ammirano l’ Allosaurus e lo Stegosaurus dche si battono con un  Diplodocus di 25 metri che troneggia sopra le nostre teste. Si scoprono gli habitat preistorici e si esaminano le piante antiche. Si prova l’esperienza del riscaldamento e raffreddamento terrestre. Si assiste alla nascita dei mammiferi ed all’origine dell’uomo. Si toccano con le mani i fossili nei Museum Touch Carts e li si esaminano. Si osservano gli scienziati mentre sono allo studio e nella preparazione dei fossili, usando moderne tecnologie per decifrare il passato. Al termine della vista in questa sezione museale si approda all ‘Earth Science Lab,  lo Schlessman Family Laboratory of Earth Sciences aperto nel 1990 e che ha analizzato almeno il 75% dei fossili esposti nel museo. Un tale volume di fossili – estremamente alto per un museo! – é stato ottenuto grazie all’instancabile lavoro di volontari, oltre 125 donne ed uomini che hanno dedicato il proprio tempo e passione 364 giorni l’anno! Il museo dispone di programmi interattivi per l’infanzia JUNIOR PALEONTOLOGIST: Discovering the Ancient West .

Pernottamento a Denver.

 

3° Giorno – da Denver, CO a Laramie, WY

Il Geological Museum  alla University of Wyoming di Laramie é l’unico museo ad ovest del Mississippi River che mostra un intero Brontosaurus di 22 metri d’altezza, così come “Big Al,” un’esposizione del fossile più completo di Allosaurus mai trovato e  molteplici altri reperti ed esposizioni. Per altro l’accesso è gratuito. Samuel H. “Doc” Knight, leggendario geologo del Wyoming, fu uno dei primi curatori del museo. Dipinse uno dei grandi murali del museo e costruì un’icona del museo, il grande Tyrannosaurus rex di rame che si erge all’esterno del museo. Uno dei più famosi dinosauri del Cretaceo, grande cacciatore carnivoro con dimensioni di 6 metri d’altezza, 15 metri di lunghezza e peso di 7 tonnellate, è anche una star di famosi film: dal “The Lost World” (1925) a “Jurassic Park” (1993).

A nord della città si trova il Como Bluff, luogo ove si sono svolte molteplici scoperte di meravigliosi dinosauri mai scoperti prima. Molti ritrovamenti di Como Bluff si trovano oggi in musei Europei ed Americani. Ciò che rimane di tutti i tesori è una baita fossilizzata, una piccola capanna praticamente cementificata per la quale invece dei tronchi d’albero si sono usate ossa di dinosauro.

Pernottamento a Laramie.

 

4° – 7° Giorno – da Laramie, WY ad to Hot Springs / Black Hills, SD

Il Mammoth Site di Hot Springs  nelle Black Hills meridionali  ha realmente catturano l’attenzione mondiale poiché contiene la più alta concentrazione esistente al mondo di mammoth Colombiani. Tour guidati conducono il visitatore a pochi metri da fossili che datano 26.000 anni fa. Circa 60 mammoth Colombiani sono stati dissotterrati ad oggi e sono disposti tutti sotto un unico tetto. Il sito è attivo con scavi paleontologici ed offre d’estate opportunità per ragazzi dai 4 ai 12 anni, 7 giorni la settimana da Giugno a metà Agosto con i corsi  “Junior Paleontologists”. Si apprendono le prime tecniche di scavo, inclusa l’identificazione di una replica di mammoth e di un gigantesco fossile di orso. I bambini partecipanti ricevono a completamento del corso un libro d’identificazione dei fossili ed il diploma di Jr. Paleontologist da incorniciare. Esiste anche un corso avanzato.

Pernottamento ad Hot Springs.

Un’erosione senza sosta ha creato il Badlands National Park , che ospita una varietà di resti di animali esotici esposti  lungo i percorsi. Al Ben Reifel Visitor Center c’è un laboratorio attivo di paleontologia – The Fossil Preparation Lab – che offre al visitatore l’opportunità di vedere i paleontologi al lavoro ed apprendere sulle scoperte scientifiche appena fatte. Ad esempio: nel Maggio del 2010 una ragazzina di sette anni trovò un fossile vicino al visitor center del Badlands National Park. Fece la cosa giusta portandolo al ranger e si scoprì poi che si trattava di un pezzo eccezionalmente raro e ben preservato di fossile di dente a sciabola di un felino. Un survey nella zona portò successivamente al ritrovamento di altri importanti reperti. La zona è ora definita Saber Site, Sito Sciabola.

Rapid City offre il Museum of Geology  – con accesso gratuito -:  una collezione di classe mondiale di dinosauri, lucertole di mare, cammelli, cavalli ed un oreodonte femmina con gli scheletri di piccoli mai nati, incastonati nelle sue ossa. Rari fossili dalle White River Badlands, sistemati per era in specifiche diorama. Il museo offre anche ai bambini ogni anno la “Night At The Museum” (in autunno) e “Dinosaur Extravaganza” (in primavera). Gite paleontologiche sono organizzate per famiglie o individuali in estate: provate l’esperienza di essere un geologo! Il Museo si trova al terzo piano della O’Harra Hall (l’edificio principlae amministrativo del campus della School of Mines unitamente al James E. Martin Paleontology Research Laboratory (MPRL). Questo laboratorio è stato appositamente costruito per collacare le collezioni e gli archivi del museo e le ricerche delle attività geologiche e paleontologiche. Il Museo enfatizza così ulteriormente la sua missione di esplorazione della storia naturale della Terra da un punto di vista scientifico, conservando esemplari e dati, perseguendo la ricerca scientifica e promuovendo la conoscenza della geo-scienza. Attualmente conserva almeno 500.000 reperti. Le collezioni includono mineralogia, dietrologia, paleo-botanica, invertebrati, paleontologia, micro-paleontologia, biologia e paleontologia dei vertebrati, così come una biblioteca ed un archivio.

La Black Hills Petrified Forest vicino a Piedmont ha ossa di Barasosaurus che risalgono all’epoca Jurassica. Un’ora di tour inizia con la visione di un filmato che ci porta nella storia delle Black Hills dall’inizio delle formazione della terra fino ai giorni nostril; poi prosegue per il Museo che opsita Legno pietrificato, fossili e rocce che datano dai 120 ai 130 Milioni d’anni fa. Infine si effettua una passeggiata nella Petrified Forest provando l’esperienza di tutto ciò che si è appreso. Il sollevamento delle Black Hills ha fatto emergere i resti di una foresta di cipressi. Il Black Hills Institute of Geologic Research ad Hill City prepara esemplari di fossili e minerali per musei e collezionisti di tutto il mondo.

Pernottamento a Rapid City.

 

8° Giorno – Dalle Black Hills a Lemmon poi Bowman, ND

Vicino al confine del South Dakota, vicino a Lemmon, si trova il Petrified Wood Park, una vera collezione di tronchi d’albero, monconi di legno, fossili e palle di fango preistoriche trovate in un raggio di 56 km. da Lemmon. Oltre 6,4 tonnellate di legna antichissima è stata usata per costruite strutture all’interno del parco.

Pernottamento a Bowman Lemmon.

 

9° Giorno – da Bowman a Dickinson, North Dakota

Il The Pioneer Trails Regional Museum and Paleontology Department – Questo museo studia, collaziona e cataloga fossili di tutte le ere presenti nella regione. Tra i reperti: vertebrati, invertebrati e piante di 73 milioni d’anni fa di antichi depositi marini fino ai depositi d’acqua più recenti  di 28 milioni d’anni fa. Tra gli animali trovati ci sono:  mosasauri, plesiosauri, dinosauri, ed animali primordiali quali cammelli, rinoceronti, cavalli e maiali giganti. Il Dipartmento di Paleontologia conduce tour al pubblico direttamente sul campo dei ritrovamenti. Il museo offre un camp estivo più intensivo grazie al programma annuale Summer Field School.

Pernottamento a Bowman.

 

10° Giorno – da Dickinson a Jordan, Montana

34 Timothy Huang        Makoshika State ParkJordan – nell’est del Montana – ospita una replica intera di un Triceratopo ed offre un’impressionante mostra di fossili della zona. Vicino a Glendive, il Makoshika State Park  contiene reperti fossili di dinosauri, tyrannosauri e triceratopi in uno splendido paesaggio con fantastiche formazioni rocciose. Il visitor center espone lo scheletro di una giovane triceratopo dissotterrato al Makoshika State Park. Il nome Makoshika (Ma-ko’-shi-ka) é una variante della frase in lingua native indiana Lakota e significa ‘bad land’ o ‘bad earth’. Oggi questo parco statale del Montana – il più grande dello stato – comprende oltre 4600 ettari ad un’altitudine di oltre 700 m.

Pernottamento a Jordan.

 

11° Giorno – da Jordan ad Havre, Montana

Havre, nel nord del Montana, offre lo H. Earl Clack Museum con le sue esposizioni di fossili e di geologia. Il museo è il punto di partenza per tour presso il vicino sito archeologico di Wahkpa Chu’gn Archaeological Site (si pronuncia walk-pa-chew-gun), un tipico buffalo jump. Incastonato all’ombra delle montagne Bear Paw Mountains, sulla strada per qualsiasi direzione nel nord-central Montana, è in assoluto il più esteso e meglio preservato campo di caccia al bisonte delle Grandi Praterie del nord-ovest. E’ storia vera, tanto da essere listato nel National Register of Historic Places. Il visitatore può vedere la zona degli scavi con stratificazioni di ossa, la zona di lavorazione dei bisonti uccisi ed anche i focolari di cottura, con una guida esperta.

Pernottamento ad Havre.

 

12° Giorno – da Havre a Choteau, Montana

L’inizio del primo film Jurassic Park si basava sui ritrovamenti fatti a Choteau, ove sono esposti Egg Mountain e fossili all’ Old Trails Museum. La riserva Pine Butte Swamp Preserve, sempre vicino a Choteau, vanta un ricco letto di ossa di dinosauro che il famoso “cacciatore” di dinosauri Jack Horner e la sua squadra a lungo hanno perlustrato. Le scoperte includono Maisura e le sue uova. La riserva offre workshop per dissotterrare dinosauri.

Pernottamento a Choteau.

 

13° Giorno – da Choteau a Bozeman, Montana

 

Il famoso “cacciatore” di dinosauri Jack Horner é il curatore di una mostra molto ampia di dinosauri al Museum of the Rockies di Bozeman, una delle più belle esposizioni di dinosauri in Nord America. Il museo espone molteplici ritrovamenti importanti di dinosauri, inclusi famosi scheletri di Triceratopi e Tyrannosaurus rex. Il museo è molto famoso ed è una divisione universitaria della Montana State University, nonché un affiliato Smithsonian ed un Federal Repository per fossili. Jack Horner, curatore del museo, è conosciuto in tutto il mondo per le sue straordinarie scoperte delle prime uova di dinosauro nell’Emisfero Occidentale, prima evidenza di cura genitoriale tra i dinosauri e dei primi embrioni di dinosauri. E’ altamente rispettato quale uno dei migliori paleontologi del mondo, notevole proprio per la conoscenza sui dinosauri ed il loro comportamento. Horner ha ricevuto il riconoscimento “genius grant” della MacArthur Fellowship. Ha servito da consulente tecnico per tutti i film di Jurassic Park ed é l’ispiratore del personaggio principale del film, Dr Alan Grant. Il Museum of the Rockies, grazie al lavoro ed ai risultati conseguiti da Horner, mantiene il più vasta ed incredibile collezione di Tyrannosaurus rex esistente al mondo.

Pernottamento a Bozeman.

 

14° Giorno – da Bozeman a Thermopolis, Wyoming

Il Wyoming Dinosaur Center  di Thermopolis mostra interessanti diorama ed esposizioni. I 30 scheletri montati sono di dinosauri che furono dissotterrati a meno di 3 km. dal centro, nelle calde fonti naturali d’acqua di un ranch. La rock star del centro è Jimbo un Supersaurus di 32 metri, trovato vicino a Douglas; Jimbo é il più grande e completo Supersaurus che sia mai stato scoperto. Letteralmente si estende da un lato all’altro del museo. Il vero gioiello é  Thermopolis Specimen Archaeopteryx.  Ci sono solo 10 esemplari al mondo di questa strana specie, che si ritiene possa essere il primo vero volatile. Solo uno è esposto in America ed è qui, in questo museo! Altri impressionanti esemplari includono Stan il Tyrannosaurus rex e Mary l’Albertaceratops, il primo del genere. Questo centro è l’unico di proprietà privata nello stato. Tour a bordo di uno shuttle bus sono offerti ai visitatori che desiderino vedere uno scavo attivo. Tutti i fossili ritrovati nel ranch sono conservati al museo.

Pernottamento a Thermopolis.

 

15° Giorno – da Thermopolis a Rock Springs, Wyoming

 Fossil Butte National Monument ,  a nordovest di Rock Springs, registra una delle più estensive concentrazioni di pesci fossili esistente l mondo, tutti trovati in loco. Ci sono anche sei cave private fuori dai confini del National Monument, con molteplici opportunità per effettuare scavi ed anche vendita di fossili. Il The Natural History Museum and Dinosaur Collection di Rock Springs, che si trova nel campus del Western Wyoming Community College, é aperto tutto l’anno e presenta calchi a dimensione completa di Tyrannosaurus rex, Triceratopi, Stegosauri, Camptosauri e  Xiphactinus audax, un raro mostruoso pesce.

Pernottamento a  Rock Springs

 

16° Giorno – rientro a Denver.