Fauna in South Dakota

Abbondante l’avifauna acquatica e canora in South Dakota! S’avvistano specie a rischio quali l’aquila calva, il falco pescatore, la gru Americana. Si fanno incontri con il gufo scavatore nel suo habitat naturale.

Con un territorio così diversificato non è strano che il South Dakota ospiti 400 specie di uccelli e sia decisamente un paradiso dell’avifauna!

I parchi statali e le zone ricreative sono tra i luoghi migliori per l’avvistamento, con diversi habitat da esplorare, includendo foreste di querce e tiglio americano, prateria nativa, lagune, laghi glaciali e bacini idrici del Missouri River.

Il South Dakota si pone esattamente nel mezzo del punto d’incontro dell’avifauna tra est ed ovest Americano; numerosi specie di uccelli dell’est raggiungono I confine dell’ovest per nutrirsi nell’Est del South Dakota, e sono considerati non comuni o semplicemente residenti stagionali estivi. Tra questi, uccelli quali l’antostromo – uccello notturno Americano –  ed il vireo, che si avvistano in due zone tipiche per il birdwatching nello stato, i parchi di Newton Hills  e Hartford Beach State Park.

Alla Farm Island Recreation Area , che si trova a pochi km. sotto la diga del Missouri River a Pierre, gli appassionati di avifauna troveranno sia il frusone dal petto rosa e la sua controparte occidentale, il frusone dalla testa nera.

Il maggior numero di specie si trova a primavera e d’autunno nei parchi statali, durante la stagione migratoria. Ma in primavera la migrazione vede i maschi esporre i piumaggi colorati. Lo Union Grove State Park  é uno dei luoghi migliori per osservare la migrazione primaverile degli uccelli canori ed altri migratori neo-tropicali.

Il percorso dei LAGHI GLACIALI e delle PRATERIE –  Il nord est dello stato con la sua storia geologica, ha creato un habitat meraviglioso per l’avifauna. Centinaia di piccoli e grandi laghi si sono formati quando 10.000 anni fa i ghiacciai retrocessero. Qui si trova una della zone di maggior procreazione degli uccelli acquatici in Nord America. Ci sono boschi di conifere e numerose lagune ove avvistare uccelli canori, uccelli lagunari, chionidi e rapaci. La zona si pone nel corridoio di volo migratori del Mississippi centrale ed ospita anche milioni di uccelli migratori ogni primavera ed autunno.

Percorso dei GREAT LAKES centrali– La zona centrale dei “great lakes” del South Dakota si definisce così a causa di tra bacini idrici creati da dighe lungo il Missouri River, che ospitano almeno 322 specie di uccelli, delle quali 164 sono specie da riproduzione. Sul versante orientale del fiume, il percorso dell’avifauna scorre attraverso sinuose colline, terreni glaciali e passa piccoli laghi d’origine glaciale e boschi e lagune isolate. Sul versante occidentale del fiume predomina la prateria a erba mista.

Su entrambi i lati, ove ci sono le sonde del Missouri – chiamate dai locali “breaks” – si trovano alti promontori, ripide gole coperte di cedri ed alberi decidui e cespugli, pioppi e chilometri di scogliere e sponde che offrono meravigliose vedute ed un habitat perfetto per una grande varietà di uccelli, dai canori ai rapaci. Questo percorso offre opportunità straordinarie per i birdwatcher!

Percorso del SUD EST – Il paesaggio del sud-est dello stato è ampiamente caratterizzato da un’ondulata prateria, tagliata da grandi fiumi e dagli affluenti. Resti di foreste si estendono fino al Big Sioux River. La prateria di pioppi, frassini, sanbuchi e olmi che costellano i corrdoi fluvilai dei fiumi James e Missouri. I laghi di formazione glaciale sono sparsi in tutta la regione. Aree di prati sono habitat che attirano specie delle praterie. Il fiume Missouri River offre banchi da sabbia e bacini lunghi chilometri, con baie tranquille ove si trovano molte specie di uccelli acquatici, gabbiani e sterne. I boschi della regione sono un vero magnete per molteplici uccelli canori. I laghi glaciali della prateria e le lagune ospitano uccelli lagunari e chionidi. Potete anche avvistare rapaci che volano in quota su tutta la regione.

Una lista completa dei Parchi Statali in South Dakota è disponibile nel sito South Dakota Game & Fish. 

BUFFALO JEEP TOUR

Al Custer State Park nelle Black Hills s’avvista la più grande mandria statale di bisonti esistente in America, protetta e che si trova alla stato brado con i suoi circa 1.500 capi. Il Buffalo Safari Jeep Tour conduce off-road attraverso il parco a bordo di una jeep open-air, avvistando ogni tipo di fauna selvatica presente nel parco, cervi, proghorn sheep e bisonti. Lungo il percorso le guide condividono vari aspetti storici ed educativi sia sul parco sia sulla fauna selvatica, ed assistono nell’avvistamento. I tour partono ogni giorno dallo State Game Lodge dalle 8.00  fino alle 18.00  da Maggio ad Ottobre. Il tour in jeep copre da 1 ora e mezza a due ore di tempo. Wi-Fi gratuito ed accesso ai diversamente abili.


WILDLIFE

La Praterie del South Dakota sono ricoperte d’erba spessa e robusta alta fino ad un metro, resistenti alla siccità, con profonde radici; ed è proprio quest’erba mista alla più bassa fienarola – la blue grama –che ricopre il Badlands National Park, che vanta almeno 56 specie d’erba, nutrimento necessario per tutte le piante e gli animali delle Black Hills. Le Badlands, oltre al bisonte e ad altri animali, oggi ospitano nuovamente la specie a rischio del furetto dai piedi neri.

In contrasto nel nord ovest e sud ovest dello stato le foreste delle Black Hills sono ricoperte di pini, con cascate, ruscelli e canyon dimora di cervi, antilopi, cerbiatti, castori, porcospini, linci rosse, oltre a puzzole, scoiattoli, marmotte. Ma in tutto il South Dakota abbondano coyote e conigli selvatici, conigli jacktail o lepre Americana e prairie dog, ovvero cane della prateria, un roditore che scava caverne e cunicoli sotterranei.

Nel Custer State Park si trova la più grande mandria di bisonti allo stato brado: 1.300, sempre in spostamento con le femmine ed i piccoli, curati dal maschio leader dei pascoli. Il maschio può pesare fino ad una tonnellata e benché sembra muoversi lentamente, può diventare rischioso se si sente attaccato e muoversi assi velocemente. E’ qui che ogni anno nel mese di settembre si celebra il cosiddetto Buffalo RoundUp tradizionale evento organizzato per censire la più grande mandria di bisonti allo stato brado  nel quale cowboy e cowgirl radunano e conducono la mandria di bisonti selvatici che vive nel parco all’interno di recinti – i corrals. Qui si svolge la selezione, la marchiatura e la vaccinazione in previsione della grande vendita autunnale di bisonti. 

In South Dakota si trova una delle rare aree private completamente selvagge che ospita 400 Mustang americani . Ci troviamo a a sud di Hot Springs precisamente al Black Hills Wild Horse Sanctuary. I cavalli qui corrono liberamente tra spettacolari canyon, foreste e praterie, lungo lo Cheyenne River. E’ un territorio di circa 4,5 ettari: un vero e proprio habitat naturale ove si incontrano anche coyote, puma, cervi, antilopi, tacchini selvatici, falchi. E’ una terra privata, un luogo ove ancora si può ammirare l’America come era 300 anni fa. Un tempo terra sacra dei nativi Lakota, ad est si trovano le foreste di pini che hanno definito il nome “Black Hills”, le Colline Nere, ad ovest i canyon che tagliano la terra. Da nord a sud solo praterie che si stagliano verso l’orizzonte.  Esistono tour guidati in bus da aprile fino ad ottobre, sette giorni la settimana.

Chi volesse ammirare da vicini gli orsi  soli 12 km da Rapid City sorge Bear Country USA che custodisce la più vasta collezione al mondo di orsi neri di proprietà privata.La proprietà si estende su 80 ettari di natura tipica delle Black Hills, per dare un ambiente consono ad orsi neri, grizzly ed altre specie faunistiche del Nord America. Si effettua il tour in auto ed in chiusura si va al Babyland ove i piccoli cuccioli d’orso giocano vivaci all’aperto.

Là dove scorre il fiume Missouri River tagliando lo stato in due verticalmente, le valli sono dimora e corridoio di volo per la migrazione nord-sud di una quantità di avifauna acquatica, anatre e oche. Nelle acque fluviali e nei suoi tributari abbondano pesci, tra i quali spiccano il luccio strabico ed il pesce gatto. Non a caso turisti e locali si dedicano alla pesca proprio in queste zone!

Nelle valli adiacenti e nel Parco Nazionale della Badlands proliferano l’aquila calva e l’aquila reale ed in tutto lo stato si stimato almeno 300 specie di uccelli. Parlando di volatili, l’uccello simbolo dello Stato è il fagiano che fu introdotto verso gli inizi del 20° secolo dall’Asia. E’ tra la selvaggina più comune del South Dakota.

Ma lo sapevate che in South Dakota vivono diversi rettili, ben otto specie di lucertole, quattro di tartarughe e 17 di serpenti, dei quali solo uno velenoso, il crotalo viridis, gli altri sono sinceramente innocui.

Approfittate del viaggio in South Dakota per un’esperienza a contatto con la fauna locale, visitando parchi, riserve, musei ad attrattive !


BLACK HILLS WILD HORSE SANCTUARY

una delle rare aree private completamente selvagge e che ospitano quattrocento Mustang  Americani è proprio nelle Black Hills del South Dakota, a sud di Hot Springs. I cavalli corrono liberamente tra spettacolari canyon, foreste e praterie, lungo lo Cheyenne River. E’ un territorio di circa 4,5 ettari: un vero e proprio habitat naturale ove si incontrano anche coyote, puma, cervi, antilopi, tacchini selvatici, falchi. E’ una terra privata, un luogo ove ancora si può ammirare l’America come 300 anni fa. Un tempo terra sacra dei nativi Lakota, ad est si trovano le foreste di pini che hanno definito il nome “Black Hills”, le colline nere, ad ovest i canyon che tagliano la terra. Da nord a sud solo praterie che si stagliano verso l’orizzonte.

Black Hills Wild Horse Sanctuary  è gestito dall’Institute of the Range and American Mustang, organizzazione non profit che si occupa della libertà e della miglior qualità di vita dei cavalli selvaggi del Nord America. Questi cavalli non sono adottabili, pertanto vivono e muoiono in libertà nel South Dakota. E’ offerta l’opportunità di tour guidati in bus da Aprile fino ad Ottobre, sette giorni la settimana, a distinti orari. Prenotando sono disponibili i tour anche da Novembre a Marzo e ovviamente gli orari sono  limitati.

Un tour molto più avventuroso è l’Adventure Tour – infatti per solo tre persone -, ed è simile ad un safari. Si è accompagnati da una persona addetta, il fondatore della Riserva Dayton Hyde  e si viaggia nelle parti più remote su un mezzo fuori strada. Normalmente lo scopo di queste escursioni è anche quello di verificare la salinità dell’acqua, di controllare le mandrie dei cavalli, soprattutto quando nascono i puledri. Durante il safari si percorrono dirupi e strade molto primitive, si guadano le acque scure dello Cheyenne River, raggiungendo la parte della riserva denominata semplicemente Up-Top. Il tragitto è poco confortevole, ma lo spettacolo è garantito. Per chi seriamente ama i cavalli, l’Adventure Tour è un’opportunità straordinaria di vedere alcuni tra i più bei cavalli selvaggi della riserva. E’ anche il momento in cui si capisce profondamente il significato della riserva, la sua storia, la missione. Una cosa è comunque certa: solo una volta nella vita è possibile vedere così tanti cavalli che corrono liberi in un ambiente naturale ! Il Tour dura dalle quattro alle sei ore, esplorando interamente Up-Top; E’ incluso il pranzo con sandwich di carne genuina, patate, dolce e bevande. Si predispongono anche menù dietetici, su richiesta. Chi volesse può trascorrere la notte in un cottage rustico di legno, che si affaccia direttamente sul fiume Cheyenne. E’ assolutamente importante prenotare. Il costo globale di quest’escursione viene trattato quale donazione alla Riserva. La riserva non riceve alcun supporto finanziario dal Governo Federale o dallo Stato del South Dakota, bensì è unicamente finanziata tramite donazioni di privati e di turisti e la vendita dei puledri.

Si raggiunge percorrendo da Hot Spring la South sulla 71 per circa 16 km. verso il ponte sullo Cheyenne River, passato il ponte si trovano le insegne che conducono verso una strada che immette nel recinto ed al Visitor Center. La Riserva dista 1 ora e 15 minuti dal Custer State Park, 30 minuti da Hot Springs ed 1 ora e 30 minuti da Rapid City.